Niger, missione ad Agadez dell’ambasciatrice italiana Gatto

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 26 ott. (askanews) - L'ambasciatrice d'Italia in Niger Emilia Gatto si è recata ieri in visita nella città di Agadez, che si trova al centro della zona settentrionale del Paese e che si distingue come centro culturale e artigianale. Stando a quanto precisato oggi dall'ambasciata in un comunicato, la visita è stata l'occasione per incontrare le autorità locali, tra cui il Presidente del Consiglio regionale di Agadez, il Segretario generale del Governatorato, il Sindaco e il Rettore dell'Università di Agadez. Apprezzamento e grande sintonia sono emersi dai colloqui.

Con il Rettore sono state discusse le prospettive future di cooperazione interuniversitaria bilaterale. Tra queste, la collaborazione con la Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa, anche a seguito della missione del Preside della Classe di Scienze Sperimentali finalizzato alla valutazione di un progetto di miglioramento della produzione agricola in risposta alle crescenti sfide alimentari del paese.

Durante la permanenza ad Agadez, l'ambasciatrice ha anche potuto visitare il centro di transito dell'Organizzazione Internazionale delle Migrazioni (Oim) e il centro umanitario dell'Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati (Unhcr), avamposti locali nella lotta ai traffici e alla tratta di esseri umani con progetti sostenuti dall'Italia e da altri partner.

A conclusione della missione, l'ambasciatrice Gatto ha incontrato i cooperanti italiani impegnati in numerosi progetti di sostegno alla comunità locale, nonché il rappresentante dell'antenna locale di Eucap-Sahel, missione Psdc della Ue, di cui l'Italia è il terzo contributore.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli