Nigeria, 11 operai uccisi da miliziani jihadisti -3-

Fco

Roma, 27 ago. (askanews) - I jihadisti erano venuti in tre occasioni per convocare gli uomini affinché smettessero di lavorare a questo progetto considerato una minaccia, ha affermato Bukar Maduye, un residente. "La nostra gente sta morendo di fame e l'installazione dei cavi sta fornendo ad alcuni di noi una buona fonte di ricavi ed è per questo che abbiamo ignorato gli avvertimenti", ha detto Maduye, che ha citato la stessa storia.

L'Iswap, ex fazione del gruppo Boko Haram, conta tra i 3.500 e i 5.000 uomini, secondo le stime del centro di ricerca dell'International Crisis Group. A differenza degli uomini che sono rimasti fedeli allo storico leader di Boko Haram, Abubakar Shekau, che attacca i civili, i jihadisti di Iswap SWAP prendono di mira i soldati nigeriani, molti dei quali sono stati uccisi nei loro assalti. (Segue)