Nino Spirlì, presidente della Regione Calabria ha istituito la zona rossa a Careri

·2 minuto per la lettura
Covid, il comune di Careri entra in zona rossa
Covid, il comune di Careri entra in zona rossa

Il presidente della Regione Calabria, Nino Spirlì, ha emesso una nuova ordinanza con la quale istituisce la zona rossa per il Comune di Careri, cittadina in provincia di Reggio Calabria, che negli ultimi giorni ha visto crescere i dati relativi ai soggetti positivi a Covid-19.

Allo stesso tempo, Spirlì ha prorogato l’ordinanza precedentemente emessa, con la stessa disposizione per il Comune di Delianuova.

Careri zona rossa: l’ordinanza di Spirlì

Nell’ambito delle misure di contenimento dei contagi da Covid-19 nel territorio, il presidente della Regione Calabria, Nino Spirlì, ha siglato una nuova ordinanza con la quale istituisce la zona rossa nel Comune di Careri, in provincia di Reggio Calabria. Il provvedimento in questione, entrerà in vigore a partire dalle ore 5 dell’1 maggio 2021 e resterà valido fino all’intera giornata del 13 maggio 2021.

Al contempo, Spirlì, ha prorogato la precedente ordinanza n.27 del 19 aprile 2021, con la quale attua le stesse disposizioni applicate al Comune di Careri, anche per il Comune di Delianuova. Nel caso di Delianuova, le misure restrittive, al momento, saranno valide fino all’intera giornata del prossimo 7 maggio 2021.

Careri zona rossa: le motivazioni

A causare l’emissione da parte di Spirlì della nuova ordinanza, sarebbe stato l’aumento dei casi di positività da Covid-19 registrati nelle ultime settimane nei territori interessati.

Ecco cosa riporta l’ordinanza a tal proposito:

“Il dipartimento di prevenzione dell’Asp di Reggio Calabria, ha comunicato che nel Comune di Careri, negli ultimi 14 giorni (13-27 aprile 2021) si è registrato un incremento di oltre il 60% di nuovi casi confermati, raggiungendo un totale di 52 casi attivi rispetto ad una popolazione di 2.350 residenti“.

Per il Comune di Delianuova invece:

Permane negli ultimi 14 giorni, un’incidenza rispetto ai soggetti residenti ampiamente superiore al valore di allerta, registrando ulteriori 148 nuovi casi, per un totale di 244 casi attivi, e pertanto, si dispone un prolungamento delle misure di mitigazione, in detto territorio”.

Careri zona rossa: il monitoraggio

Infine, viene inoltre sottolineato come le due aree interessate dal provvedimento saranno oggetto di un costante monitoraggio da parte del dipartimento di Prevenzione dell’Azienda Sanitaria Provinciale competente, relativamente all’andamento della situazione epidemiologica e pertanto:

“A seguito di ulteriori sviluppi della situazione epidemiologica locale e regionale, le disposizioni fissate nella presente ordinanza potranno essere rimodulate“.

Ne consegue che se la curva dei contagi, nei territori interessati dall’ordinanza, dovesse decrescere e la situazione epidemiologica dunque andasse incontro ad un miglioramento, i provvedimenti attuati potranno essere rivisti e in un certo senso alleggeriti.