Nissan: accordo con Università dell'Aquila su mobilità elettrica

Lzp

Milano, 25 mar. (askanews) - Nissan e l'Università dell'Aquila hanno firmato un protocollo di intesa per la sperimentazione di un modello di mobilità elettrica, a seguito della lectio magistralis "La mobilità del futuro: sostenibile, autonoma e connessa" del presidente e Ad di Nissan Italia Bruno Mattucci rivolta agli studenti di ingegneria, informatica e economia.

Nell'ambito del protocollo d'intesa, Nissan Italia ha messo a disposizione del Laboratorio di Ingegneria Elettrica del Dipartimento DIIIE dell'Università dell'Aquila una Nissan Leaf 100% elettrica e un'infrastruttura di ricarica. In particolare la collaborazione tra il Dipartimento e Nissan Italia riguarda attività di ricerca scientifica, attività seminariale di supporto alla didattica e attività di consulenza sull'utilizzo quotidiano della mobilità a zero emissioni in un contesto urbano.

"In Nissan lavoriamo da anni ad una mobilità efficiente e sostenibile, per lo sviluppo di propulsori che siano sempre più ecocompatibili, sistemi sempre più integrati nelle smart cities e tecnologie di ausilio alla guida sempre più intelligenti e sicure. L'iniziativa intrapresa con l'Università dell'Aquila si inserisce proprio in questo contesto di efficienza e sostenibilità e l'apporto dell'Ateneo, degli studenti e dei ricercatori è fondamentale per proseguire nella strada dello sviluppo della mobilità elettrica, soprattutto in virtù dei target ambientali sempre più stringenti", ha dichiarato Mattucci.

"I ricercatori aquilani svilupperanno modelli di simulazione relativi al sistema veicolo elettrico-stazione di ricarica-rete elettrica che permetteranno di comprendere al meglio i vantaggi e le potenzialità dell'utilizzo quotidiano di un veicolo elettrico e delle tecnologie connesse", ha affermato Francesco Parasiliti Collazzo, professore di Motori e Azionamenti Elettrici e responsabile del progetto.