Nissan lancerà 23 nuovi modelli elettrificati (15 EV) entro il 2030

·3 minuto per la lettura

Nei prossimi dieci anni Nissan lancerà 23 nuovi modelli elettrificati, 15 dei quali veicoli elettrici, con un mix di elettrificazione del 50%, espandendo al contempo le sue operazioni a livello globale. Nei prossimi cinque anni la Casa di Yokohama investirà due trilioni di yen nel piano di elettrificazione, al centro della strategia di lungo termine "Ambition 2030".

La nuova visione supporta l'obiettivo dell’azienda di raggiungere la neutralità dal carbonio in tutto il ciclo di vita dei suoi prodotti entro l'anno fiscale 2050. Con l'introduzione di 20 nuovi modelli tra EV ed e-Power nei prossimi cinque anni, Nissan intende aumentare il suo mix di vendite elettrificate nei principali mercati entro l'anno fiscale 2026, tra cui: Europa (più del 75% delle vendite), Giappone (>55%), Cina (>40%) e Stati Uniti (40%) entro il FY2030. Nel corso della presentazione della nuova strategia, Nissan ha inoltre svelato tre nuove concept car che rappresentano la prossima fase del futuro elettrificato del brand. Nissan continuerà inoltre ad evolvere le sue tecnologie per le batterie agli ioni di litio e introdurrà una tecnologia senza cobalto per ridurre il costo del 65% entro il 2028.

L'azienda mira a lanciare EV con batterie proprietarie allo stato solido entro il 2028 e preparare un impianto pilota a Yokohama già nel 2024. Con l'introduzione di questa tecnologia Nissan sarà in grado di espandere la sua offerta EV in tutti i segmenti e garantire migliori prestazioni dinamiche dei veicoli. Riducendo il tempo di ricarica a un terzo, le batterie allo stato solido renderanno gli EV più efficienti e accessibili. Nissan si aspetta che questa tecnologia porti il costo dei pacchi batterie a 75 dollari per kWh entro il FY2028 e mira a ridurlo ulteriormente a 65$ per kWh per raggiungere la parità di costo tra EV e veicoli a benzina.

Infine, Nissan mira a stabilire un sistema di fornitura globale di batterie per soddisfare la crescente domanda: insieme ai suoi partner intende aumentare la propria capacità di produzione globale a 52 GWh entro l'anno fiscale 2026 e 130 GWh entro il 2030. Ulteriori obiettivi di Ambition 2030 sono quelli di stabilire nuovi servizi di mobilità e nuove partnership - tramite l’adozione della tecnologia ProPilot in oltre 2,5 milioni di veicoli Nissan e Infiniti entro il 2026 e lo sviluppo delle sue tecnologie per veicoli autonomi puntando a introdurre i sistemi LIDAR di nuova generazione su ogni nuovo modello entro il 2030 e localizzare la produzione e l'approvvigionamento per rendere i veicoli elettrici più competitivi. Nissan estenderà il suo concetto di EV Hub, l’EV36Zero lanciato nel Regno Unito, un ecosistema di produzione e servizi che integra mobilità e gestione dell'energia con l'obiettivo di realizzare la neutralità del carbonio, ai mercati principali tra cui Giappone, Cina e Stati Uniti.

La sostenibilità delle batterie continuerà a essere una priorità. Nissan intende implementare i sui sistemi di rigenerazione delle batterie anche al di fuori del Giappone con nuove sedi in Europa durante l'anno fiscale 2022 e negli Stati Uniti nel 2025. L'infrastruttura di ricondizionamento di Nissan sosterrà un'economia circolare nella gestione dell'energia e l'azienda mira a commercializzare i suoi sistemi vehicle-to-everything e home-battery nella metà degli anni 2020. Inoltre, l'azienda investirà fino a 20 miliardi di yen entro il 2026 per le infrastrutture di ricarica. Al di là del piano di trasformazione Nissan NEXT, l'azienda sosterrà il suo business a lungo termine, con un margine di profitto operativo consolidato del 5%

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli