Nissan Micra, per l'Italia arriva la versione Gpl

webinfo@adnkronos.com (Web Info)
·2 minuto per la lettura

E' una esclusiva per il mercato italiano, sempre attento alle alimentazioni alternative, la nuova versione Gpl di Nissan Micra, che strizza l'occhio alle esigenze di una clientela attenta all'ambiente e ai costi di esercizio: una opzione particolarmente popolare nel segmento B dove fra i privati il Gpl vanta una quota pari al 14% delle immatricolazioni, rispetto a una media del 9% in tutti gli altri segmenti. Peraltro il minore impatto ambientale dovuto alle basse emissioni di CO2 - 129 grammi per km a benzina e 119 a gpl - permette a questa Micra di circolare liberamente nei centri storici delle città anche in caso di blocco del traffico, mentre grazie al doppio serbatoio l'autonomia supera i 1.000 km (in base al ciclo Wltp).

Spinta dal 3 cilindri benzina turbo IG-T da 1,0 litri e 90 CV, abbinato a un cambio manuale a 5 rapporti, la Micra Gpl può contare su un impianto sviluppato e prodotto appositamente in collaborazione con Brc Gas Equipment che ne cura installazione e messa a punto. Un sistema elettronico esegue un continuo controllo del funzionamento dell’impianto, analizzandone tutti i principali parametri e garantendone il comportamento ottimale in ogni condizione di marcia, mentre l’iniezione di tipo sequenziale fasata in fase gassosa, che dosa la quantità di Gpl da iniettare in base alla specifica necessità di marcia, permette di ottimizzare l’efficienza del motore e ridurre le emissioni.

Il serbatoio del Gpl, di forma toroidale, è posizionato nell’alloggiamento della ruota di scorta in modo da non ridurre la capienza del vano portabagagli, ed ha una capacità di 42 litri (33,6 litri effettivi). Proposta in tre allestimenti - Eco Visia, Eco Acenta e Eco N-Design - Micra Gpl gode degli Ecobonus con un listino che parte da 11.900 euro.