"No al voto", Renzi e l'appello alla politica

webinfo@adnkronos.com

"Il Governo gialloverde ha fallito, miseramente. Oggi potremmo cullarci nel ritornello: 'Noi lo avevamo detto'. Il tempo è stato galantuomo davvero. Ma un leader non può solo commentare ciò che accade: deve dare una visione. Anche quando può creare polemica o divisione: "If you decide, you divide", mi ha insegnato Barack Obama". Così Matteo Renzi, che in un lungo post su Facebook torna sull'intervista rilasciata stamane al Corriere della Sera e sull'appello alle forze politiche per scongiurare il voto in autunno. 

"Io - scrive ancora l'ex segretario Pd - ritengo che andare a votare con questo sistema istituzionale, con questo ministro dell'Interno, con il rischio dell’aumento dell’IVA sia assurdo. Faccio un appello a tutte le forze politiche - quelle più vicine e quelle più lontane, ma tutte - perché prevalga il senso delle istituzioni", sottolinea. 

"Per chi come noi pensa prima all'Italia che alla Ditta è il momento di dare una mano: una mano per evitare l’aumento delle tasse con un esecutivo istituzionale che impedisca la crisi economica e finanziaria. Sappiamo come gestire i conti pubblici, non sarà - promette - una manovra lacrime e sangue". 

Poi l'attacco al vicepremier leghista: "Salvini ha preso il 17% e vuole decidere tutto da solo: non funziona così. E non ha senso trasformare l’Italia in un campo di battaglia per chi si odia. Prima mettiamo in sicurezza il nostro meraviglioso Paese, poi confrontiamoci in campagna elettorale e che vinca il migliore", conclude.