No Green pass, Fabio Tuiach positivo dopo Trieste: "Colpa degli idranti. Il Covid è una truffa"

·1 minuto per la lettura

“Qualche giorno fa ero davanti agli idranti e sono rimasto tutto il giorno fuori bagnato. Credo che con la temperatura di Trieste a fine ottobre è impossibile non prendere un malanno in questi casi e infatti sono stato subito positivo al tampone di farmacia dopo la febbre e domani c’è quello ufficiale”. A scriverlo su Facebook è Fabio Tuiach, ex consigliere comunale di Trieste in quota Lega (e successivamente con Forza Nuova), tra i protagonisti della protesta dei portuali No Green pass, risultato positivo al Covid-19.

L’annuncio della positività al virus è arrivata nelle scorse ore ed è stato Tuiach stesso a diffonderla tramite social. Il contagio, sostiene lui, sarebbe da attribuirsi agli idranti utilizzati dalla polizia per liberare il presidio dei manifestanti al porto.

Tuiach ha aggiunto: “Per me il Covid esiste solo nelle menti delle persone ipnotizzate ma ugualmente sto prendendo degli anti infiammatori e delle vitamine e lascio il vaccino sperimentale agli ipocondriaci senza Dio. Il Covid è una truffa ma con la Tachipirina e la vigile attesa qualcuno può finire all’ospedale ma chi ha fatto il siero magico lo difenderà sempre anche davanti all’evidenza. Finalmente ho preso questa terribile influenza, accidenti che paura”.

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli