No Green pass Milano, giornalisti aggrediti: perquisizioni

·1 minuto per la lettura

Manifestazioni No Green pass a Milano, scattano le perquisizioni dopo l'aggressione di alcuni giornalisti al corteo. I Carabinieri del Nucleo Informativo del Comando Provinciale di Milano stanno infatti dando esecuzione a 4 decreti di perquisizione, emessi dalla Sezione Distrettuale Antiterrorismo della Procura di Milano, coordinata dal capo della sezione distrettuale antiterrorismo della Procura di Milano Alberto Nobili, nei confronti di altrettante persone appartenenti al movimento 'No green pass' indagati "per aver posto in essere, nel corso delle consuete manifestazioni milanesi del sabato, atteggiamenti prevaricatori nei confronti di alcuni giornalisti, tanto da impedire l’esercizio del diritto/dovere di cronaca".

Ai quattro soggetti viene contestato il reato di “violenza privata aggravata”, poiché commessa nel corso di manifestazioni in luogo pubblico. Le manifestazioni in cui sono verificate le aggressioni sono quelle del 16, 23 e 30 ottobre nei confronti di un giornalista del Tg5 e quella del 6 novembre nei confronti di un giornalista dell’Ansa.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli