No green pass Milano, manifestazione: 10 denunciati

·2 minuto per la lettura

No green pass in piazza a Milano, traffico in tilt e caos nel sabato caratterizzato dalla nuova manifestazione. Alla fine, 60 identificati e 10 denunciati.

Circa 4000 no green pass hanno partecipato al corteo, la 16esima manifestazione di fila di sabato. Presente almeno nelle fasi iniziali anche l'ex brigatista Paolo Maurizio Ferrari, già denunciato due settimane fa per manifestazione non autorizzata. Dopo una prima parte di percorso ‘ufficiale’ i manifestanti hanno deviato rispetto all'itinerario stabilito invadendo via Beatrice d’Este creando disagi al traffico.

I manifestanti si sono seduti in via Anfossi scandendo il tempo con le mani e il grido ‘no green pass’ intervallato da ‘libertà’, lontani da raggiungere piazza Oberdan dove il corteo si sarebbe dovuto sciogliere alle ore 21. Durante le fasi di deviazioni dell’itinerario, "i manifestanti provocavano notevoli e deliberati disagi al traffico e al trasporto pubblico. Alcuni esagitati si sono addirittura abbandonati ad azioni ostili e minacce verso ignari automobilisti imbottigliati dagli improvvisi blocchi deliberatamente realizzati in più punti tutti distanti o non coerenti col percorso prescritto", hanno fatto sapere sapere dalla questura.

La manifestazione "che si è svolta oggi con ripetute violazioni alle prescrizioni del Questore di Milano è stata dichiarata conclusa, poco dopo le 21, dal dirigente dei servizi di ordine pubblico della Questura in via Anfossi, luogo in cui non è stato più permesso il movimento del disordinato corteo", ha fatto sapere la questura. Bilancio: la Polizia di Stato ha identificato 60 persone che vi hanno preso parte, accompagnandone in Questura 10 che verranno deferite all'autorità giudiziaria. "Nei confronti di due di questi accompagnati, il Questore ha emesso due Fogli di Via Obbligatori dal Comune di Milano della durata di un anno".

Ieri "l’impossibilità di giungere ad un percorso condiviso" aveva indotto il questore a emettere un "provvedimento di prescrizione", imponendo che, dopo il concentramento in piazza Fontana, l'iniziativa terminasse alle 21 in piazza Oberdan. Il percorso prevedeva dopo corso di Porta Romana, viale Caldara, viale Regina Margherita, piazza V Giornate, viale Bianca Maria, corso XXII Marzo, viale Piceno, via dei Mille, viale Abruzzi, piazzale Loreto, corso Buenos Aires fino in piazza Oberdan.

A piazza Fontana, punto di partenza, si è registrata "un'aggressione verbale nei confronti di un operatore dei media. I due responsabili, facenti parte del gruppo di manifestanti, hanno altresì tentato di impedire le riprese. Sono stati prontamente bloccati e identificati da personale della Polizia di Stato che li ha accompagnati in questura", ha reso noto la Questura.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli