"No Green Pass" minacciano di bloccare i treni: allerta del Viminale

·1 minuto per la lettura
(Photo illustration by Stefano Guidi/Getty Images)
(Photo illustration by Stefano Guidi/Getty Images)

Il Viminale è in allerta per l'annunciata protesta degli oppositori del Green Pass, che hanno minacciato di bloccare domani i treni a lunga percorrenza per protestare contro l’obbligo dei passeggeri di munirsi del certificato verde. I controlli saranno rinforzati nelle stazioni chiave dell’alta velocità. Termini e Tiburtina a Roma, Centrale e Garibaldi a Milano, Torino Porta Nuova, Firenze, Bologna, Napoli. 

LEGGI ANCHE: Viminale condanna aggressione ai giornalisti durante manifestazioni No Green Pass

GUARDA ANCHE IL VIDEO: Green Pass Italia, chi è esente?

Proprio nella giornata di mercoledì 1 settembre entra in vigore l'obbligo di Green Pass sui treni Intercity e ad alta Velocità e sugli aerei. Gli oppositori di queste misure si sono dati appuntamento per bloccare i binari. Iniziative sono state annunciate in 54 città. 

LEGGI ANCHE: Green pass Italia, da domani nuovi obblighi e regole

GUARDA ANCHE IL VIDEO: Green pass, Letta "Solidarietà ad aggrediti, no ambiguità da forze politiche"

Il Viminale monitora costantemente gli umori di coloro che portano avanti la protesta. Non solo: adesso si dovrà anche soppesare la portata della nuova iniziativa. "Episodi isolati sarebbero un problema di ordine pubblico, una partecipazione più massiccia diventerebbe un tema da affrontare in termini di consenso politico alle misure adottate", fanno sapere dal ministero dell'Interno.

LEGGI ANCHE: Bassetti: "Ho denunciato 70 persone, lo Stato si muova"

GUARDA ANCHE IL VIDEO: In Francia ora Green Pass obbligatorio anche per molti lavoratori

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli