No Green pass a Roma, Borghi: "Contro Draghi? Non strumentalizzare"

·1 minuto per la lettura

"E' stata una bellissima manifestazione, sono idee che devono trovare rappresentanza e io sono molto contento di aver portato la mia presenza". Rivendica con orgoglio la partecipazione alla manifestazione di ieri sera a piazza del Popolo Claudio Borghi, deputato della Lega, ex presidente della Commissione Bilancio della Camera, tra quelli che hanno preso la parola dal palco, a capo del nutrito gruppo di parlamentari del Carroccio presente ieri sera per la fiaccolata organizzata da 'libera scelta', per dire no al Green pass e libertà per i vaccini.

Non sono passati inosservati gli slogan contro il premier Mario Draghi: "Che ci sia qualcuno - sottolinea l'economista della Lega - che dice, dalla notte dei tempi, che non è d'accordo con il governo mi pare normale, nessun parlamentare leghista, comunque ha fomentato gli slogan contro il premier". Borghi aggiunge: "E' un governo di unità nazionale, ma questo non vuol dire che tutto il Paese deve essere d'accordo".

"Quella di ieri sera è stata una piazza pacifica, senza violenza, senza scontri, non si usi qualche slogan sentito per delegittimare quello che è un problema vero, sentito da milioni di italiani che si interrogano sul covid e sui modi di contrastarlo". "La politica deve essere presente - conclude - sta a noi trovare risposte alle esigenze che vengono poste dalle piazze che si riuniscono spontaneamente e che penso si vedranno ancora".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli