No green pass, sindaco Cosenza: "Stretta su cortei unica strada, bene obbligo mascherine"

·1 minuto per la lettura

"Ritengo che la decisione del Viminale sia condivisibile nella misura in cui può diventare l'unica strada percorribile, e cioè quella che consentirà di contemperare il diritto al dissenso con la necessità di non paralizzare le città e le attività commerciali, già fiaccate dagli effetti che la pandemia ha prodotto sulla nostra economia". Così all’Adnkronos il neo sindaco di Cosenza Franz Caruso commenta la decisione del Viminale di varare una stretta sui cortei ‘no green pass’.

"E' necessario – osserva il Primo cittadino - far capire ai ‘dissidenti’ che il vaccino resta l'unica arma in grado di combattere la diffusione del virus, che continua a mostrare i muscoli con una vera e propria recrudescenza che si sta manifestando in questi giorni in alcuni paesi europei. E per questo che non dobbiamo abbassare la guardia".

"In quest'ottica – conclude Franz Caruso - diventa imprescindibile continuare a proteggersi, e quindi ben venga la decisione di introdurre l'obbligo delle mascherine anche durante le manifestazioni di dissenso, che sono quelle maggiormente a rischio assembramenti e che potrebbero diventare dei pericolosi veicoli di diffusione del virus".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli