No profit, Casellati: "Premiamo esercito silenzioso in prima fila accanto ai bisognosi"

·4 minuto per la lettura

"Finalmente ritorna protagonista il meraviglioso mondo del volontariato, che celebra le eccellenze del terzo settore. Abbiamo il piacere oggi di vedere il volto di chi è in prima fila accanto alle persone bisognose. E', il nostro, un modo di dire grazie a chi ha sostenuto il nostro Paese durante il periodo difficile della pandemia, un esercito silenzioso che ha sostenuto il Paese da un punto di vista umano ma anche economico e che ha contribuito alla sua ripresa". Lo ha detto dall'Aula di Palazzo Madama la presidente del Senato Maria Elisabetta Alberti Casellati aprendo la cerimonia di assegnazione del Premio al Volontariato 2021, un riconoscimento che ha fortemente voluto e istituito nel 2019 per rendere omaggio ad associazioni e volontari italiani impegnati quotidianamente nel servizio agli altri.

La premiazione - nell'ambito del XIX appuntamento di "Senato&Cultura", la rassegna realizzata dal Senato della Repubblica in collaborazione con la Rai per valorizzare le eccellenze italiane - ha omaggiato anche i vincitori dell'edizione 2020, che non si era potuta svolgere a causa dell'emergenza sanitaria. "Nella premiazione di quest'anno c'è anche una menzione speciale - ha sottolineato la seconda carica dello Stato - per significare che il modo di vivere con gli altri, come dimostrano i premiati, può diventare patrimonio della comunità. Ringrazio i giurati, che hanno compiuto scelte difficili fra organizzazioni del volontariato importanti, e ringrazio la Rai che ha diffuso l'evento diffuso fra un vasto pubblico".

Nel corso della cerimonia, condotta da Paola Perego e trasmessa in diretta su Rai2, sono stati premiati quattro settori: il sociale, l'ambiente, la salute e la cultura. La giuria, presieduta da Rosario Rizzuto, era composta da Ferruccio de Bortoli, Riccardo Bonacina, Nicoletta Spagnoli e Ferzan Ozpetek. Le associazioni premiate hanno ricevuto una scultura creata dal maestro Lello Esposito. In Aula è stato proiettato un video realizzato da Rai Parlamento, attraverso cui si è voluto raccontare il ruolo fondamentale delle associazioni di volontariato in Italia, in particolare nel periodo della pandemia. Durante la cerimonia si sono alternati i contributi e le testimonianze di personaggi dello spettacolo impegnati in prima persona nel mondo del sociale: dall'attrice Emanuela Aureli, al cantante Nek, alla violinista Lena Yokoyama, che all'inizio della cerimonia ha suonato l'Inno d'Italia, e all'attore Raul Bova.

"Ci si mette al servizio degli altri", ha detto Emanuela Aureli, imitando Sophia Loren nel ringraziare per il premio. Ha poi indossato i panni di un altro suo cavallo di battaglia, Mara Venier, in uno scambio di battute e complimenti con la presentatrice Paola Perego. Ha infine interpretato Milly Carlucci e Albano Carrisi, augurando 'Felicità' con la voce del cantante, facendo divertire così gli spettatori presenti nell'emiciclo. La Aureli ha presentato il premio, consegnato dalla presidente Casellati - una scultura creata da Lello Esposito - al Nucleo operativo della Protezione Civile Emergenza Ambientale Terrasini. Ha inoltre annunciato il premio per il Volontariato Settore Ambiente per l'Associazione Mare Vivo, ritirato dalla presidente Rosalba Giugni.

Nek, accompagnato da Massimiliano Nelli alla chitarra, ha cantato 'Perdonare' e subito dopo ha voluto trasmettere alla platea il messaggio "sentito" di quanto costi poco dare agli altri. "Il piacere che si prova facendo senza chiedere nulla in cambio - ha affermato il cantante - è assoluto, e l'uomo è fatto per questo, è un piacere che rinvigorisce l'anima". Nek ha annunciato il premio per il volontariato al Settore Sociale, per l'anno 2020 all'associazione di Roma Banco Alimentare, mentre Ferruccio De Bortoli ha letto la motivazione per il premio 2021, andato quest'anno alla Comunità di Sant'Egidio Sicilia.

La motivazione per il Premio alla Cultura invece è stata letta dalla violinista Lena Yokoyama dopo aver suonato il 'Valse caressante' di Respighi, andato per il 2020 all'Associazione Auser e per il 2021 alla Fondazione Pangea. Quanto al Settore della Salute, prima della consegna del premio per il 2020 alla Fondazione Ant Italia Onlus, Raoul Bova ha letto alcuni dialoghi da 'Emozioni Virali' di Luisa Sodano. Dopo di lui, Riccardo Bonacina ha annunciato il premio 2021 all'Associazione Salute Donna Onlus. La Menzione Speciale è andata alla città di Padova, capitale europea per il volontariato 2020. Prima della foto-famiglia con la presidente del Senato e i giurati, la cerimonia si è conclusa con l'esibizione di Nek, che ha cantato 'Fatti avanti amore', a cui ha partecipato la platea intera scandendo con le mani il ritmo della canzone.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli