No profit e cittadinanza attiva, Milano Civil Week fino a 8 maggio

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 5 mag. (askanews) - Da oggi all'8 maggio Civil Week debutta sul territorio a Milano con un evento partecipativo aperto sul mondo del non profit e della cittadinanza attiva. Un evento organizzato da Corriere della Sera - Buone Notizie, CSV Milano, i Forum del Terzo Settore milanesi, insieme a Fondazione Corriere della Sera e alle Fondazioni di comunità milanesi, con il patrocinio di Regione Lombardia, Città Metropolitana di Milano e Comune di Milano e in collaborazione con CSVnet e Forum Terzo Settore nazionale.

Il primo dei due palinsesti previsti è per il "Vivere", curato da CSV Milano con i tre Forum del Terzo settore e le tre Fondazioni di Comunità della città metropolitana di Milano. Propone da oggi 300 eventi diffusi sul territorio, realizzati da associazioni, fondazioni, comitati di cittadini, scuole, università e altri attori pubblici e privati, per promuovere il senso civico e condividere, tra racconti e azioni, le energie positive e costruttrici della nostra società.

Il secondo palinsesto, intitolato per il "Capire", propone attraverso Corriere della Sera una maratona di talk e incontri, disponibili anche in streaming su corriere.it, sulle tante declinazioni del Tocca a me: educare, riciclare, prendermi cura, far sorridere, difendere il Pianeta, non arrendermi alle disabilità e tanto altro. Con i giornalisti del quotidiano, i testimoni, gli esperti, i protagonisti della società civile e del mondo dell'impresa.

"Dobbiamo impostare un welfare che sia di continuità perché i bisogni della città sono continui, si diffondono, a volte riusciamo a contenerli, cambiano, però sono anche frutto di emergenze e purtroppo questo è un periodo di continue emergenze. Dobbiamo quindi fare un duplice esercizio: cercare di essere in grado di gestire i bisogni nella continuità e trovare formule per rispondere rapidamente alle emergenze. Per fare tutto questo è importante lavorare insieme all'associazionismo, al terzo settore, a tutti quelli che di danno una mano" ha detto il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, a margine dell'inaugurazione al museo dell'Adi.

Tra gli ospiti dell'inaugurazione c'era anche il fondatore del Gruppo Abele e Presidente di Libera, don Luigi Ciotti, che ha parlato della guerra in Ucraina: "C'è un Papa che ha alzato la voce, per un cristiano quello che sembra impossibile non lo è. La pace la si costruisce non operando solo sugli effetti, ma sulle cause. Si comincia da lì, dalle povertà, dalla fragilità delle persone, dai diritti non rispettati. Non è civile che l'Europa dia dei soldi per tenere fuori milioni di migranti" ha detto il sacerdote.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli