No a Rula al Festival Sanremo. Farone: discriminazione di Stato

Red/Rar

Milano, 5 gen. (askanews) - "Dieci donne a Sanremo2020 ma non Rula Jebrael. Nessuno spazio ad una nuova italiana di successo. Nella narrazione sovranista stona e anche parecchio. La Rai, la tv pubblica, si piega al diktat di Salvini. Credo sia semplicemente vergognoso. Ho deciso di portare il caso in vigilanza Rai e intanto denuncio pubblicamente un'autentica discriminazione di Stato". Così in una nota il presidente dei senatori di Italia Viva, Davide Faraone. "Non possiamo stare zitti", ha aggiunto.