No Usa a estradizione donna che ha ucciso teenager, Londra furiosa

Ihr

Roma, 24 gen. (askanews) - Il Regno Unito ha criticato con forza gli Stati Uniti per aver rifiutato di estradare la moglie di un diplomatico accusata di aver ucciso in un incidente d'auto un 19enne britannico, parlando di "giustizia negata".

Il caso di Anne Sacoolas da tempo è una spina nel fainco dello stretto rapporto fra Londra e Washington, suscitando dibattiti sui limiti dell'immunità diplomatica in casi estranei alla sicurezza nazionale.

Il ministro degli Esteri britannico Dominic Raab ha dichiarato di aver espresso il suo profondo disappunto per la decisione al telefono con Woody Johnson, ambasciatore americano a Londra. "Riteniamo che ciò equivalga a negare la giustizia e crediamo che Anne Sacoolas dovrebbe tornare nel Regno Unito. Stiamo valutando urgentemente le nostre opzioni", ha affermato Raab. "Il Regno Unito avrebbe agito diversamente se si fosse trattato di un diplomatico britannico in servizio negli Stati Uniti", ha aggiunto il capo del Foreign Office, citato dalla Bbc.(Segue)