No Usa a estradizione donna che ha ucciso teenager, Londra furiosa -2-

Ihr

Roma, 24 gen. (askanews) - Harry Dunn, 19 anni, è morto ad agosto in uno scontro frontale con un'auto che transitava sul lato sbagliato della strada, nei pressi di una base aerea a Croughton, nell'Inghilterra centrale, utilizzata dai militari statunitensi come centro di comunicazioni.

Sacoolas, che ha ammesso di essere alla guida dell'auto, è stata accusata dalla polizia britannica di aver causato la morte del giovane per guida pericolosa. La donna ha tuttavia invocato l'immunità diplomatica rifiutandosi di fare ritorno in Gran Bretagna per affrontare la giustizia, come hanno chiesto i genitori della vittima.

Il segretario di Stato americano Mike Pompeo ha deciso di respingere la richiesta di estradizione britannica.(Segue)