No Vax contro Milva sui social

·2 minuto per la lettura
Milva No Vax
Milva No Vax

A pochi giorni dalla morte di “Milva la rossa”, i no vax hanno letteralmente invaso la pagina della cantante scrivendo post di odio e sarcastici circa la decisione dell’artista di vaccinarsi. Milva aveva infatti ricevuto il vaccino poco meno di un mese prima di morire, scrivendo un post, lo scorso 26 marzo, dove spiegava il perché aveva scelto di ricevere il vaccino: “Io mi vaccino perché tengo alla mia vita a e alla vita altrui”, le parole che la cantante aveva affidato ai social.

Un post che non è stato ben gradito dalla fascia no vax che immediatamente ha scritto: “Non lo dovevi proprio fare….un’altra vittima dell’ignoranza e della fiducia mal riposta”, le parole di utente su Facebook. “Alla faccia del vaccino” ; “utile questo vaccino”, altri due commenti che senza troppi giri di parole hanno ironizzato su quello che agli occhi dei no vax sarebbe stato un destino beffardo più o meno meritato.

No Vax contro Milva

Io mi vaccino perchè tengo alla mia vita a e alla vita altrui. Fatelo anche voi. Abbiamo bisogno di tornare alla vita di prima, e di abbracciare i nostri cari. Tutti quanti insieme possiamo farcela a sconfiggere questo virus”, queste sono state le parole che Milva “la rossa” ha scritto su Facebook lo scorso 26 marzo 2021, un mese circa prima di morire. La scelta della cantante ha attirato disapprovazione da parte dei no vax che sui social poco dopo la morte della cantante hanno letteralmente invaso il post con commenti di odio e dispregiativi.

C’era chi le ha fatto “i complimenti”, congratulandosi per la scelta di ricevere il vaccino che la avrebbe portato alla morte. Chi invece ha messo in evidenza come il “gioco non valesse la candela”, scrivendo “A quanto pare il rischio è stato superiore al beneficio”. Infine c’è stato chi sui social ha fatto riferimento a quello che sarebbe “una dittatura sanitaria” scrivendo: “un’altra vita dello Stato dittatoriale”.

Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.