No vax, scritte contro il governo e i vaccini in una scuola di Firenze

·2 minuto per la lettura
no vax scuola Firenze
no vax scuola Firenze

In una scuola di Firenze sono apparse scritte e volantini di alcuni no-vax contro il vaccino anti-covid. Dura presa di posizione dell’Assessora all’Educazione e al Welfare del Comune di Firenze.

Il blitz di alcuni no-vax in una scuola di Firenze

Brutta sorpresa per gli studenti – e i loro genitori – dell‘Istituto comprensivo Barsanti. Al loro ingresso presso la scuola infatti, hanno trovato scritte e volantini contro i vaccini anti-covid.

Firenze, scritte e volantini no-vax per genitori e studenti

In un volantino la scritta rivolta ai genitori degli studenti: “Lo sapevate che per i vostri figli la Covid-19 non è un vero pericolo?”

L’insegna della scuola è stata vandalizzata con la scritta “il vaccino fa male” mentre sulla strada una scritta rossa recita: “I vaccini uccidono salvate i bambini ” e poi “Il governo Nazista lo sa“.

Il motivo per il quale questa scuola di Firenze è stata oggetto di questa sorta di blitz no – vax, è dovuto al prossimo arrivo di un camper nei pressi dell’istituto scolastico adibito alla somministrazione dei vaccini.

Il blitz no-vax a Firenze, la presa di posizione dell’ Assessora all’Educazione

Sulla faccenda si è espressa l’Assessora all’Educazione Sara Funaro:

” Giù le mani dalla scuola! Questa mattina i genitori e gli alunni della scuola primaria Martin Luther King si sono trovati davanti a scritte inaccettabili, scritte che richiamano un periodo buio della nostra storia come il nazismo, e a volantini contro i vaccini” scrive in un post su facebook . “Questo tipo di strumentalizzazione è inaccettabile, tanto più quando viene fatta nelle scuole dove ai nostri ragazzi vengono insegnati ogni giorno principi sani ed etici, luoghi dove l’ideologia non dovrebbe trovare posto. Questa non è la Firenze che conosciamo. Serve fare un passo avanti, non un passo indietro!”

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli