Nobel a campagna antinucleare, Mogherini: obiettivo condiviso

Bea

Bruxelles, 6 ott. (askanews) - Il capo della diplomazia europea Federica Mogherini ha salutato l'attribuzione del premio Nobel per la pace alla campagna per il disarmo nucleare Ican, dicendo che l'Unione europea ne condivide la visione di un mondo libero da armi. Ican ha vinto il premio per la sua decennale campagna per vietare l'arma atomica in un momento di grande tensione per la crisi nucleare nordcoreana, mentre crescono i dubbi americani sull'intesa sul nucleare iraniano, mediata tra gli altri dalla Ue.

"Bello vedere il #NobelPrize2017 a @nuclearban. Condividiamo un forte impegno a raggiungere l'obiettivo di un mondo libero da armi nucleari" ha scritto su Twitter Mogherini, che era stata indicata tra i candidati al premio per il suo lavoro con l'Iran.

La Ue, che tra i suoi componenti ha due potenze nucleari, Francia e Gran Bretagna, ha imposto nuove sanzioni sulla Nord Corea unendosi al tentativo del comunità internazionale di punire lo stato asiatico per il suo programma di armamenti nucleari.

La lista dei candidati al Nobel non viene resa pubblica, ma c'erano voci insistenti che il premio potesse essere attribuito a Mogherini, insieme al ministro degli Esteri Mohammed Javad Zarif e all'ex segretario di Stato Usa John Kerry, per l'accordo del 2015 che nei fatti ha impedito a Teheran di costruire l'atomica.

(fonte Afp)

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità