Nobel Fisica, Fioramonti: impatto studio universo va oltre scienza

Lcp

Roma, 8 ott. (askanews) - "L'importanza della ricerca aerospaziale si colloca anche in un settore molto più ampio che è confermato e testimoniato dal punto di vista del premio Nobel per la fisica, consegnato a fisici che hanno studiato la cosmologia e il sistema solare".

Così il ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca Lorenzo Fioramonti commentando - a margine della presentazione dell'Expo-Forum Europeo sulla New Space Economy - l'assegnazione del Nobel per la Fisica 2019 a James Peebles per le sue "scoperte teoriche nella cosmologia fisica" e congiuntamente a Michel Mayor e Didier Queloz per "la scoperta di un esopianeta in orbita attorno a una stella simile al sole".

"È un modo per ricordarci - ha sottolineato Fioramonti - che la ricerca sull'universo non è soltanto importante dal punto di vista scientifico ma può avere delle grandi applicazioni dal punto di vista degli impatti che tutto ciò ha sul miglioramento della nostra economia e dello sviluppo industriale".