Nobili: da Salvini menzogne, specula su morte Luca Sacchi

Pol-Afe

Roma, 24 ott. (askanews) - "Ancora oggi dobbiamo ascoltare da Salvini menzogne spregevoli, la sua campagna elettorale permanente non si ferma neanche davanti alla morte di un ragazzo di 24 anni". Lo dichiara Luciano Nobili, deputato di Italia Viva.

"Non solo - continua - da ministro dell'Interno non ha fatto nulla per mettere argine alla preoccupante escalation di violenza nella Capitale, ma strumentalizza persino la tragedia di Luca Sacchi per raccontare bugie agli italiani sui fondi per la sicurezza e le forze dell'ordine che noi abbiamo aumentato, altro che diminuito. Siamo tutti profondamente addolorati per la tragica morte di Luca Sacchi, che a soli 24 anni ha perso la vita a seguito di un'aggressione tremenda. Un episodio che ha suscitato grande allarme anche perché non è isolato: sempre poche ore fa un uomo alla stazione Termini è stato accoltellato e trovato in un lago di sangue. Sono gli esempi di una lunga catena di recrudescenza della violenza e criminalità, di pistole libere in città, di sparatorie. La situazione è critica".

"Chiediamo la massima attenzione da parte del governo. La sindaca Raggi, invece di farneticare sui poteri di un ruolo che si è ampiamente dimostrato di non saper gestire, faccia qualcosa per affrontare una situazione sempre più preoccupante, anche in coordinamento con la Prefettura e le forze dell'ordine. Nel frattempo da parte da Italia Viva il profondo cordoglio e la vicinanza a tutti i familiari del giovane Sacchi che oltre al grande dolore devono anche subire l'offesa delle polemiche di chi strumentalizza ogni cosa", conclude.