Ex marito di Noemi Bocchi accusato di maltrattamenti: le parole della compagna di Totti

Noemi Bocchi, fidanzata di Totti maltrattata dal marito:
Noemi Bocchi, fidanzata di Totti maltrattata dal marito: "Mani al collo e minacce" (Foto Facebook)

E' finita al centro del gossip nostrano per via della sua love story con Francesco Totti. Dopo la separazione da Ilary Blasi, al suo fianco l'ex capitano giallorosso ha ritrovato il sorriso. Si è detto di tutto su Noemi Bocchi, ma le ultime indiscrezioni sul suo conto non potevano passare inosservate.

VIDEO - Chi è Noemi Bocchi

L'ex marito di Noemi Bocchi, Mauro Caucci, è accusato di maltrattamenti in famiglia. La nuova fidanzata di Totti è protagonista di un processo penale con il suo ex marito e padre dei suoi due figli. Non si tratta di Rolex, borse di lusso e spartizione dei beni: l'uomo è accusato di maltrattamenti nei confronti della 34enne.

LEGGI ANCHE: Ilary Blasi smentisce il flirt con Edmondo: "Aria di flirt? Tira un'ariaccia e basta"

Mentre si gode l'amore con il Pupone, tra serate all'insegna del divertimento, partite allo stadio e casa nuova, Noemi Bocchi non dimentica la causa in corso con l'ormai ex coniuge. Stando a quanto riferito dalla Bocchi nella denuncia depositata nel settembre 2019, Caucci l'avrebbe abbandonata con i figli di pochi anni e, dopo la separazione, l'avrebbe persino aggredita.

LEGGI ANCHE: Separazione Totti-Blasi, nuovo colpo di scena: la De Pace lascia l'incarico

Bocchi e Caucci si sono sposati a Tivoli, dove lui vive da ormai molti anni. "Caucci ha preteso da subito che interrompessi gli studi e mi ha impedito di intraprendere qualsiasi attività lavorativa. Disse che mi sarei dovuta occupare della famiglia e che in ogni caso il mio reddito sarebbe stato irrilevante rispetto al budget del menage familiare", avrebbe dichiarato la donna secondo quanto riportato dal Corriere della Sera.

Caucci è imprenditore e team manager del Tivoli calcio. Appartiene a una facoltosa famiglia che da quasi cento anni commercia marmo in Italia e all’estero, proprietaria di alcune cave a Guidonia e Carrara. Tra il 2011 e il 2014, dal loro matrimonio sono nati due figli, una femmina e un maschio. Inizialmente il loro rapporto procedeva serenamente, ma è nel 2017 che qualcosa cambia.

GUARDA ANCHE - Esperienza da brividi per Ilary Blasi: in un attimo prende il volo

Secondo la nuova fiamma dell'ex calciatore, il motivo sarebbe da ricollegare a un grave lutto che l’imprenditore dovette affrontare. Da quel momento, infatti, "ha cominciato ad allontanarsi da me e dai figli, portando in casa un clima di totale assenza di rapporto e dialogo, dicendo che ormai la sua vita non aveva più senso".

Poi, a novembre di quell'anno, Caucci è uscito di casa "improvvisamente, lasciandomi da sola con i nostri figli". Nella denuncia, la Bocchi aggiunge: "Come è immaginabile, io avrei preferito mantenere un rapporto quanto più civile con mio marito dopo mesi infruttuosi poiché non mi dava alcun contributo". Dopo aver depositato un ricorso per la separazione giudiziale, "mio marito ha cominciato a farmi mille pressioni per accettare le sue condizioni, promettendomi che non mi avrebbe fatto mancare nulla, come nulla sarebbe mancato ai nostri figli". Così, nel 2019, i due sono arrivati a un accordo consensuale, sulla base del quale a Caucci spetta il versamento di 1.250 euro al mese per ciascun figlio (cosa che, tuttavia, pare non sempre sia avvenuta).

GUARDA ANCHE - Ilary Blasi, il massaggio al lato B fa impazzire i fan

Solo pochi giorni dopo, la notte dell'1 maggio, lui ha iniziato a chiamarla insistentemente. A casa c'era anche un amico, che lei prontamente avrebbe invitato ad andarsene, temendo la reazione dell’ex marito. Al suo arrivo, Caucci avrebbe cominciato a citofonare ininterrottamente, mentre i figli dormivano. Poi l'avrebbe minacciata di "non staccarsi dal citofono".

Stando a quanto ricostruito dal Corriere della Sera, l'uomo una volta fatto il suo ingresso nell'appartamento avrebbe messo le mani al collo dell'ex moglie, strattonandola. A quel punto la Bocchi avrebbe cercato di mettersi al riparo, chiudendosi in bagno. Caucci allora l'avrebbe intimorita, minacciando di distruggere la porta. Poi l'avrebbe aggredita e solo all'alba se ne sarebbe andato.

LEGGI ANCHE: Francesco Totti contro Antonella Fiordelisi: "Non sapevo della sua esistenza"

Caucci successivamente avrebbe chiesto un nuovo incontro a Noemi. L'uomo si sarebbe giustificato dicendo di non ricordare niente, poi le avrebbe chiesto perdono. La Bocchi, portando con sé un referto medico, non si è lasciata convincere e lo ha denunciato. "Quello che ho subito è gravissimo", commenta la donna.

LEGGI ANCHE: Francesco Totti e Ilary Blasi: tribunale al lavoro, ma qualcuno ci scherza su

Come si legge nel capo di imputazione, l'imprenditore nato a Roma deve anche difendersi "dall’aver violato gli obblighi di assistenza morale e materiale legati alla potestà genitoriale, serbando una condotta contraria alla morale delle famiglie, in particolare disinteressandosi, dopo essersi allontanato dal domicilio familiare, dei figli minori".