I nomi dei possibili sostituti alla guida dell'Aula continentale.

·1 minuto per la lettura
Sassoli chi potrebbe sostituirlo
Sassoli chi potrebbe sostituirlo

Il presidente del Parlamento europeo, David Sassoli, è morto nella notte tra il 10 e l’11 gennaio a seguito di complicanze dovute alla disfunzione del suo sistema immunitario. A dare notizia dell’aggravarsi delle condizioni dell’esponente di spicco del Partito democratico era stato – nella tarda serata di ieri, 10 gennaio – il suo portavoce Roberto Cuillo. Cosa succede ora al Parlamento Europeo? Chi sarà il sostituto di Sassoli?

Sassoli: chi potrebbe sostituirlo?

Inziamo col dire che il presidente del Parlamento europeo svolge un ruolo chiave nelle istituzioni continentale ed infatti, oltre a presidere le riunioni, interviene ai vertici del Consiglio europeo per esprimere la posizione del Parlamento sui temi in discussione. Inoltre partecipa attivamente alle conferenze intergovernative che mirano alla riforma o all’introduzione di nuovi trattati.

Morte Sassoli, chi potrebbe sostituirlo?

Una figura centrale dell’ordinamento europeo e proprio per questo strutturata in maniera tale da nion rimanere mai sguarnita. Sono infatti ben quattordici i vicepresidenti in grado di presiedere l’Aula in assenza del presidente.

Chi potrebbe sostituire Sassoli al Parlamento?

Tra i quattordici vice presidenti del Parlamento europeo che fin qui per le assenze per malattia di Sassoli lo hanno sostituito c’è anche l’europarlamentare italiano Fabio Massimo Castaldo, eletto presso le sedi parlamentari di Strasburgo e Bruxelles con il MoVimento 5 Stelle.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli