Nomine, veti incrociati: manca l'accordo

webinfo@adnkronos.com

A quanto apprende l'Adnkronos, si va verso il rinvio delle nomine dell'Agcom e del garante della Privacy attese per martedì. Lo slittamento deve essere deciso dalla conferenza dei capigruppo in programma in serata, ma problemi interni alle forze di maggioranza avrebbero già optato per il rinvio. In particolare spingono i renziani di 'Italia Viva', rimasti fuori dalla 'partita'. "Si sono resi conto che non hanno i numeri - spiega una fonte interna a Italia Viva - quindi devono parlare anche con noi".  

I veti, spiegano altre fonti di maggioranza, sarebbero incrociati e coinvolgerebbero in particolare Italia Viva contro Pd, facendo così saltare un'intesa che, fino a pochi giorni fa, sembrava davvero a un passo. Ma a far tardare le nomine ci sarebbero anche i problemi sulla nomina in capo all'opposizione, ovvero alla Privacy. Se il nome più gettonato sembrava essere quello di Ignazio La Russa, ora, stando ai rumors, Fdi potrebbe avanzare un'altra proposta.