Non accetta fine relazione e perseguita ex: arrestata a Roma

Red/Cro/Bla

Roma, 16 gen. (askanews) - Era intenta a citofonare all'abitazione del suo ex partner, quando gli agenti del commissariato San Basilio di Roma sono arrivati sul posto, dopo la segnalazione della vittima. La loro relazione sentimentale è terminata alcuni mesi fa, ma lei non si è mai persa d'animo, provando in ogni modo a riavvicinarsi a quello che per lei è ancora il suo unico amore. Purtroppo i suoi gesti affettuosi si sono tramutati in atti persecutori. Chiamate, messaggi e tentativi di riavvicinamento sul posto di lavoro di lui, e sotto casa sua, il tutto perché non è probabilmente riuscita ad accettare la fine della loro relazione, durata 10 mesi.

La donna, C.S., è stata già denunciata, dal suo ex, due volte, per atti persecutori.

Considerata la flagranza del reato, dovuta alle molestie durate circa mezz'ora e ai numerosi precedenti di Polizia specifici, la ragazza è stata arrestata dagli agenti e, su disposizione del pm, condotta presso la casa circondariale di Roma Rebibbia.