"Non c'è Whatsapp sul mio cellulare!": la furia di una ragazza contro il commesso di un negozio

euronics
euronics

Scena surreale al negozio Euronics di Arezzo: una ragazza ha incominciato a inveire contro i commessi, incolpandoli di averle venduto un telefono senza Whatsapp. L’intervento della polizia.

Furia da Euronics: “Non c’è Whastapp sul mio telefono!”

In un negozio Euronics di Arezzo (come riporta Arezzoweb) si è svolta una scena al limite del surreale pure per i commessi che spesso hanno a che fare con clienti insoddisfatti e poco recettivi: una ragazza ha incominciato a inveire contro i commessi del negozio, incolpandoli di averle venduto un telefono senza Whatsapp incoporato: “Mi avete venduto un telefonino senza whatsapp, a me non serve a nulla!”

La commessa le ha spiegato a più riprese che il negozio non c’entra nulla, poiché Whatsapp non è una caratteristica intrinseca del cellulare, ma un’app aggiuntiva da scaricare.

L’intervento della polizia

Nonostante le spiegazioni del personale, la ragazza non ha voluto calmarsi, anzi, ha continuato a insultare il negozio, urlando a squarciagola, disturbando la clientela.

Così il personale di Euronics ha dovuto chiamare la polizia, per calmare la ragazza, visibilmente in stato confusionale.

Dopo alcuni minuti ancora in preda alla rabbia, la ragazza si è calmata e convinta del fatto che il negozio fosse esente da colpe, si è scusata con il personale ed è tornata a casa.