Non ce l’ha fatta il giovanissimo Paolo che era stato trasportato in ospedale in condizioni gravi

Tragica morte per un 15enne con la pistola del padre
Tragica morte per un 15enne con la pistola del padre

Tragedia in provincia di Caserta dopo un incidente domestico con armi da fuoco, è morto il 15enne ferito alla testa con la pistola del padre. I media locali spiegano che il giovanissimo Paolo. A. R. che era stato trasportato in ospedale in condizioni gravissime subito dopo quell’incidente, purtroppo non ce l’ha fatta. Il giovane risiedeva a Francolise, un piccolo centro nella Terra di Lavoro in Campania.

Morto dopo essersi ferito con la pistola del padre

Nella mattinata di lunedì 2 maggio il ragazzino era rimasto ferito alla testa da un colpo di pistola esploso dalla pistola del padre. I soccorsi erano stati celeri e Paolo era stato trasportato in ospedale del capoluogo della Terra di Lavoro già in condizioni gravissime. Purtroppo la pallottola aveva colpito l’encefalo e compromesso le funzioni del cervello. Sempre i media spiegano che i genitori della piccola vittima hanno autorizzato l’espianto degli organi.

L’indagine di procura e carabinieri sulla tragedia

Sulla tragedia stanno intanto indagando i carabinieri del Reparto Territoriale di Mondragone. Subito dopo che quel colpo era esploso in maniera fortuita ed aveva centrato l’adolescente la madre del ragazzino aveva lanciato l’allarme. La donna era tornata a casa ed aveva trovato suo figlio esanime a terra in una pozza di sangue. In procura a Santa Maria Capua Vetere è stato aperto un fascicolo sull’episodio e sulla morte innescata dall’utilizzo di quell’arma regolarmente detenuta dal padre della vittima. Alcuni media ipotizzano la pista non di un incidente ma di un gesto estremo voluto ma non esistono assolutamente elementi che allo stato dell’arte avvalorino questa spiegazione. Il sindaco di Francolise, Gaetano Tessitore ha intanto proclamato il lutto cittadino per il giorno delle esequie.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli