Non Disturbare, Guillermo Mariotto confessa: 'Ho vissuto l’inferno'

Guillermo Mariotto si commuove mentre apre il suo cuore a Paola Perego a Non Disturbare. Il giudice di Ballando con le Stelle non si risparmia e torna indietro alla sua infanzia a Caracas, alla sua adolescenza, al suo difficile rapporto col padre. “Ero un ragazzo gay e pensavo di avere una malattia che conoscevo solo io. Ho attraversato l’inferno da piccolo” racconta. A soli 16 anni lascerà la sua città per trasferirsi a San Francisco, poi l’arrivo in Italia e l’incontro con Gattinoni che lo lancerà nel mondo della moda. Mariotto parla anche del suo rapporto con la fede e di quanto sia importante Mina per lui: “Lei ha cantato le canzoni che io dedico a Dio più facilmente”. Poi recita i versi di E se domani, e nel pronunciare quelle parole con cui si rivolge a Lui, non riesce a trattenere l’emozione. La voce trema e gli occhi diventano lucidi. Una commozione sincera e profonda alla quale Paola Perego risponde con una delicata carezza. Foto: Kikapress