Non gli aprono conto corrente, lancia molotov contro banca

Foto d'archivio (REUTERS/Pablo Sanhueza)

Un uomo ha lanciato una bottiglia incendiaria contro l'ingresso dell'agenzia della Bper (Banca popolare dell'Emilia Romagna) di Vibo Valentia, dandosi poi alla fuga.

VIDEO - "Disastri" bancari, gli istituti salvati

Sul posto posto sono giunti i vigili del fuoco che hanno soccorso l'unico dipendente presente nei locali al momento dell'attentato, rimasto bloccato a causa delle fiamme e del fumo. Dopo alcuni minuti concitati, sono finalmente riusciti a entrare nella sede dell'istituto bancario e a portare in salvo l’impiegato, poi condotto in ospedale per accertamenti.

L'uomo che ha lanciato la bottiglia incendiaria si è poi costituito in Questura. Si tratta di un disoccupato di 42 anni di Rombiolo (Vibo Valentia), che, secondo quanto si è appreso, avrebbe agito per presunte diatribe con l'istituto di credito a causa della mancata apertura di un conto corrente.

"Per quanto emerso dai primi accertamenti interni, non ci risultano situazioni tali da motivare quanto è avvenuto. Restiamo comunque in attesa degli accertamenti dell'autorità giudiziaria", ha riferito in proposito Bper.

VIDEO - Renzi: "Chi salva le banche, salva il territorio”