‘Non ho giocato un minuto ai Mondiali’, la confessione di Roberto Mancini sul passato da calciatore

Ha giocato per venti anni in Serie A, collezionando più di 500 presenze, e ha vestito 36 volte la maglia della Nazionale. Eppure Roberto Mancini non ha mai giocato nemmeno un minuto in un Mondiale. Colpa (anche) di una mini-tournée in America del 1984: una sera fece le ore piccole e Bearzot gli promise che non l’avrebbe mai più convocato. Il “Mancio” torna a vestire la maglia dell’Italia con Vicini per gli Europei del 1988 dove segna pure contro la Germania Ovest, mentre a Italia ’90 non scende mai in campo. Quattro anni dopo, ai Mondiali Usa, Sacchi mette in chiaro: “Sei la riserva di Baggio”, poi in un’amichevole contro la Germania viene sostituito e chiede al Mister di non chiamarlo più. “Risultato: non ho giocato un minuto al Mondiale, e la trovo un’assurdità, anche se in buona parte la colpa è mia” ammette oggi il Ct della Nazionale, a cui l’Italia si è affidata per ripartire dopo la mancata qualificazione a Russia 2018.