Non rispetta norme anti-epidemia, Corona diffidato dalla Questura

(photo by Marco Piraccini/Archivio Marco Piraccini/ Mondadori via Getty Images)

Fabrizio Corona non riesce a star lontano dai guai anche ai tempi del coronavirus e, per giunta, agli arresti domiciliari. Il re dei paparazzi, uscito da poco di prigione, è stato infatti diffidato dalla Questura di Milano per aver infranto le norme anti-epidemia.

Secondo quanto riportato da Ansa, che cita le forze dell’ordine, Corona negli scorsi giorni avrebbe ripetutamente infranto le misure restrittive sul distanziamento sociale ricevendo il suo personal trainer direttamente in casa. Impossibilitato ad uscire, anche l’ex paparazzo voleva fare attività fisica presso il proprio domicilio come milioni di italiani fanno ormai da settimane in quarantena, ma la visita dell’allenatore personale non è consentito dalla legge e, ancor più, dai dpcm varati nelle scorse settimane.

Il gesto è costato una diffida dal Tribunale di Sorveglianza di Milano a Corona e la multa al personal trainer. Infatti, secondo quanto reso noto dalla Polizia, l’allenatore del paparazzo “è stato rintracciato nei pressi della sua abitazione e, per questo, multato per aver violato il divieto di spostamenti in assenza di comprovate necessità".

VIDEO - Passeggiate e jogging, regole diverse in alcune regioni