Non solo Bolsena e Bracciano: i laghi del Lazio per una gita fuori porta

·2 minuto per la lettura

Quando pensiamo ai laghi del Lazio, raggiungibili a due passi da Roma, la mente subito corre al Lago di Bolsena o al Lago di Bracciano, ma ci dimentichiamo che nella regione ci sono tanti altri laghi, magari meno noti e tutti da scoprire e visitare. Ma quali sono quelli più belli? Andiamo insieme a scoprirli.

LEGGI ANCHE: -- "La Bella e la Bestia" sono esistiti davvero e la loro storia vera si è svolta sul lago di Bolsena

laghi del lazio
Sapete quali sono i laghi più belli del Lazio? E avete mai pensato di raggiungerli per una bellissima gita fuori porta? Foto: Shutterstock

Laghi del Lazio: il Lago di Bolsena

Partiamo da Bolsena, in provincia di Viterbo, una città che risale ai tempi degi Etruschi, ma da visitare soprattutto per la bellezza del suo lago.

Si tratta infatti del bacino vulcanico più esteso d'Europa, al cui centro ci sono due isole raggiungibili in battello: Bisentina e Martana. Si tratta del luogo perfetto per una gita fuori porta, in uno dei laghi più belli del Lazio (e del mondo).

Il Lago di Bracciano

Anche il Lago di Bracciano (in origine Lago Sabatino) è di origine vulcanica. Si tratta del terzo lago del Centro Italia per dimensioni dopo il Trasimeno e il Lago di Bolsena.

A due passi da Roma, il lungolago è un luogo incantevole per rilassarsi passeggiando... Presenta inoltre una spiaggia con diverse zone sabbiose, dove si può prendere il sole a bordo lago!

Il Lago di Albano

Ad un passo da Albano Laziale, ai Castelli Romani, c'è uno dei laghi più visitati del Lazio, che tocca anche le rive di Castel Gandolfo. Si tratta del lago vulcanico più profondo d'Italia e sulle sue coste si trovano importanti resti archeologici preistorici e romani.

È inoltre possibile ammirare sulle sue sponde numerosi uccelli acquatici come germani reali, moriglioni, alzavole e morette, cormorani e folaghe.

Il Lago di Vico

Quello di Vico è uno dei laghi più belli del Lazio e d’Italia, a due passi dai borghi di Caprarola, San Martino al Cimino e Ronciglione, in un’area protetta di 4.109 ettari.

A 507 metri di altitudine, è circondato dal Monti Cimini ed è particolarmente affascinante osservare i colori della sua palude, nonché delle circostanti faggete di Monte Venere e Monte Fogliano.

Il Lago di Martignano

Il Lago di Martignano, invece, è un piccolo gioiello sito a due passi da Roma, tra Anguillara Sabazia e Campagnano di Roma.

Bacino incontaminato formatosi in un cratere spento, è parte del parco naturale regionale del complesso lacuale di Bracciano-Martignano. Non è raggiungibile se non passando dai fondi e dagli agriturismi circostanti. L'ideale per una visita inconsueta ma sicuramente d’impatto da fare almeno una volta nella vita.

Photo Credits: Shutterstock