Non solo sport ma anche disordini fra polizia e tifoseria del Liverpool che hanno ritardato il match

Un'immagine dell'assembramento durante gli scontri
Un'immagine dell'assembramento durante gli scontri

La notte magica di Carlo Ancelotti e del suo Real Madrid è stata anche funestata, prima del calcio giocato, dai violenti scontri fuori dallo Stade de France prima delle finale Champions. Non solo sport e gloria per i Blancos dunque, ma anche disordini fra polizia e tifoseria del Liverpool, disordini con momenti di altissima tensione che hanno ritardato il match. La finale infatti e come noto non e iniziata alle 21 ma circa mezzora dopo.

Violenti scontri fuori dallo Stade de France

La causa sono stati i disordini avvenuti tra polizia e tifosi del Liverpool. E in quel pericoloso frangente si sono registrati attimi di caos vero, con alcuni tifosi britannici che avrebbero provato ad entrare senza biglietto ed avrebbero forzato ad un certo punto il prefiltraggio intorno all’impianto e poi scavalcato le recinzioni. A quel punto la polizia ha usato spray urticante per disperdere i supporter che si stavano arrampicando sulla recinzione e ci sono stati lanci di bottigliette e sassi e scontri con cariche di alleggerimento.

Lacrimogeni e disordini per 45 minuti

Testimoni diretti hanno anche parlato, come documentato da numerosi video, di un uso massiccio di lacrimogeni da parte degli agenti. La polizia ha poi bloccato alcuni gate dello Stade de France per provare a contenere l’afflusso dei tifosi. Il guaio è che fra di loro c’erano anche quelli in possesso del biglietto e il caos a quel punto è raddoppiato, con molti tifosi inglesi “regolari” che sono riusciti a entrare solo alla fine del primo tempo.

Qui sotto potete vedere i video degli sconti fuori dallo Stade de France di qualche ora fa.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli