non suicidio ma omidicio, Epstein sarebbe stato strangolato

A24/Zap

New York, 30 ott. (askanews) - Non si tratterebbe di suicidio ma di omicidio. Jeffrey Epstein, il finanziere newyorchese accusato di abusi e traffico sessuale di minorenni- sarebbe stato strangolato. É quanto sostiene il dott. Michael Baden, un esperto di medicina forense assunto dal fratello del milionario scomparso lo scorso agosto in un carcere di Manhattan.

"Credo che l'evidenza suggerisca che si tratta di un omicidio piuttosto che un suicidio", ha detto Baden in un'intervista a Fox citando le numerose contusioni "inusuali" presenti sul corpo del milionario. L'esperto ha analizzato la biopsia effettuata sul corpo di Epstei dai medici della città di New York.

Epstein era stato arrestato lo scorso luglio in New Jersey. Il suo caso era salito agli onori delle cronache per il suo giro di amicizie che comprendeva miliardari del calibro di Leslie Wexner e Leon Black, politici come Bill Clinton e Bill Richardson, addirittura premi Nobel quali Murray Gell-Mann e Frank Wilczek fino ad arrivare ai reali come il principe inglese Andrea.