Non usare mail il telefono in bagno, ecco cosa rischi altrimenti

Non usare mail il telefono in bagno: questa cattiva abitudine può costarti cara

Lo smartphone è oramai il prolungamento del nostro braccio: lo teniamo con noi anche quando non lo utilizziamo davvero per scrivere un messaggio o telefonare e ci fa compagnia in quei momenti in cui potremmo facilmente annoiarci: gli esperti, però, raccomandano di non usare mail il telefono in bagno, mentre siamo impegnati a fare i nostri bisogni. Guarda qua: >> QUESTI MODELLI DI VECCHI CELLULARI OGGI VALGONO UNA FORTUNA, CONTROLLA SE LI HAI ANCORA Perché questa sarebbe una cattiva abitudine e quali sono i rischi in cui incapperemmo? A far luce sulla questione ci ha pensato la dott.ssa Sarah Jarvis, Medico di medicina generale e Direttore clinico del sito inglese www.patient.info che al Sun Online ha spiegato le diverse e gravi conseguenze di un gesto che ad oggi sembra naturale. Leggi dopo: >> Porti le lenti a contatto? Ecco le peggiori abitudini quotidiane altamente a rischio Non è dunque una buona idea usare il telefonino in bagno perché procrastinare sul water può provocare emorroidi; oltre a questo fastidio, inoltre, il rischio di ricoprire lo smartphone di altri germi dannosi è piuttosto elevato.

Non usare mail il telefono in bagno, oppure usa questo trucchetto per "limitare i danni"

Leggi anche: >> TOGLITI SUBITO I VESTITI APPENA TORNI DAL LAVORO: ECCO ALTRIMENTI COSA RISCHI Uno studio della London School for Hygiene and Tropical Medicine, infatti, attesta che il 16% dei telefonini ospita l’Escherichia coli, di origine fecale, che può causare gravi intossicazioni alimentari se dopo portiamo le mani vicino la nostra bocca, ci mangiamo le unghie o sgranocchiamo del cibo. Se proprio fate fatica ad abbandonare il telefono per qualche minuto in bagno, allora ecco il trucchetto che fa per voi: potete tenerlo nella mano destra, poi una volta che avete finito in bagno lo trasferite nella sinistra mentre con la destra vi pulite e scaricate. In questo modo ridurrete al minimo il passaggio di germi e batteri dallo smartphone al wc e viceversa. Foto@Kikapress