Non viene invitata all’Happy Hour, ottiene un risarcimento di 86 mila euro

(Adnkronos) - Più sobria e più ricca. È la buffa storia di una cassiera di un casinò di Londra, Rita Leher, che, per non essere stata invitata a un aperitivo dai colleghi, si è vista riconoscere dal tribunale del lavoro un risarcimento di 74 mila sterline, pari a più di 86 mila euro. Cara è costata dunque ai dipendenti dell'Aspers Casino di Stratford questa mancanza di carineria. In realtà, stando a quanto viene detto nella sentenza, la Leher di origine africana, aveva presentato in precedenza una denuncia per discriminazione razziale, accusa che era stata mal digerita dal team di lavoro del casinò e che, per questo motivo, in occasione di una serata di team building, ha volutamente escluso la signora dall’happy hour.

Nella sentenza del giudice si legge che escludere un dipendente da occasioni di socializzazione sul lavoro arreca alla persona discriminata un importante danno morale, togliendole la possibilità di creare dei legami significativi.

Adnkronos - Vendemmie

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli