Noonoouri, quando l’influencer è veramente virtuale

Diciottenne, alta 1 metro e 50 cm, residente a Parigi, Noonoouri è stata creata a febbraio 2017 da Joerg Zuber, patron dell’agenzia di design e branding tedesca Opium. (Credits – Instagram)

E’ una delle professioni del nuovo millennio, anche se spesso non si capisce bene chi siano, cosa facciano e, soprattutto, perché vengano considerate persone “influenti”. Parliamo degli influencer, quei blogger o frequentatori dei social network che detterebbero le nuove mode, gli stili di vita o le opinioni della massa.

Il marketing di influenza, o influencer marketing, è un tipo di marketing in cui la concentrazione è posta sulle persone influenti (influencer) più che sul mercato di riferimento nel suo complesso. È una forma di marketing basata su persone con influenza sui potenziali clienti. I contenuti degli influenzatori possono essere ricompresi nella pubblicità con testimonial dove gli influenzatori giocano il ruolo di potenziali consumatori oppure agiscono come fossero soggetti terzi rispetto agli altri soggetti in campo, ossia consumatori e produttori.

Fino a oggi gli influencer erano blogger, o persone dello spettacolo, della musica, della cultura, che sfruttano la loro notorietà per – appunto – influenzare le scelte di mercato delle masse, spesso facendo pubblicità occulta sui social network, in particolare su Instagram. Personaggi reali che guadagnano nel mondo virtuale del web. Oggi, però, l’influencer diventa virtuale al 100%, come nel caso di Noonoouri.

Diciottenne, alta 1 metro e 50 cm, residente a Parigi, Noonoouri è stata creata a febbraio 2017 da Joerg Zuber, patron dell’agenzia di design e branding tedesca Opium. E oggi ha già oltre 90mila fan, ma cosa fa Noonoouri? Sfila in passerella con le top model più belle, si fa fotografare a fianco di prodotti d’alta moda, o – come sta facendo da qualche mese – collabora con Dior, con il marchio che ha pubblicato una serie di video sul proprio account in cui Noonoouri spiega i segreti dei cosmetici Dior. Insomma, una vera influencer che, in quanto virtuale, può trasportarsi ovunque e con chiunque. Insomma, come dice il suo inventore, Noonoouri è un progetto di “digital haute couture” ovvero un personaggio destinato a promuovere l’alta moda nel mondo digitale.