Nordcorea, Kim ammette: "Situazione cupa, migliorare condizioni di vita"

·1 minuto per la lettura

Il leader nordcoreano, Kim Jong Un, ha esortato il governo a concentrarsi sul miglioramento delle "condizioni di vita delle persone", ammettendo che il Paese vive una "situazione cupa". Lo ha riferito l'agenzia ufficiale Kcna, citando un suo discorso pronunciato a Pyongyang in occasione del 76mo anniversario della fondazione del Partito dei lavoratori della Corea del Nord. L'evento è stato celebrato con spettacoli musicali e fuochi d'artificio, ma senza la consueta parata militare.

Durante il suo intervento, Kim ha anche sottolineato che il Paese ha affrontato sfide importanti per sviluppare l'economia e per raggiungere gli obiettivi prefissati.

L'economia della Corea del Nord, già colpita dalle sanzioni internazionali imposte a causa del suo programma nucleare, è in uno stato sempre più precario per gli effetti della pandemia di coronavirus. Durante il fine settimana - ha riportato il sito indipendente Nk News - ha lasciato Pyongyang anche la delegazione diplomatica rumena di due persone, l'ultima missione dell'Ue che era ancora nel Paese.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli