Nordcorea, Kim riappare nella 'città modello'

·2 minuto per la lettura

Il leader nordcoreano Kim Jong Un ha fatto la sua prima apparizione pubblica in più di un mese, visitando la nuova città modello di Samjiyon, voluta da un regime che cerca di consolidare la sua autorità e la sua immagine in un periodo segnato da pandemia e carestie. La visita alla città settentrionale, di cui hanno dato notizia i media del paese, è stata organizzata alla vigilia del decimo anniversario della leadership di Kim, a capo di un paese tagliato fuori dal resto del mondo da quando ha avuto inizio la pandemia di Coronavirus. Con le sue piste da sci, le strutture commerciali e sanitarie e le case per migliaia di famiglie, la città - al confine con la Cina - proietta un'immagine molto diversa da quella di una nazione prostrata dall'estrema povertà.

Samjiyon è un importante progetto economico sviluppato da Pyongyang per sostenere l'idea che la Corea del Nord sta prosperando nonostante le sanzioni internazionali sul suo programma nucleare, commentano gli esperti di Corea del nord citati dal Washington Post. Per Kim, citato dalla Kcna, l'agenzia di stampa ufficiale, gli edifici della città riflettono "l'alto grado di lealtà, la forte volontà e l'impegno del nostro popolo" e la "volontà di ferro" della Corea del Nord impegnata a "raggiungere la prosperità a modo nostro".

La città si trova vicino al Monte Paektu, luogo simbolo nel paese perché occupa un posto centrale nella tradizione dei fondatori della Corea del Nord e dove la famiglia di Kim pretende di affondare le sue radici. Il completamento del progetto era previsto per il 75° anniversario della fondazione del Partito dei lavoratori l'anno scorso, ma la costruzione è stata rallentata dalla pandemia. La visita di Kim è stata organizzata in tempo per la fase finale della costruzione, che dovrebbe concludersi definitivamente entro la fine di quest'anno. "Si tratta di cementare l'eredità di Kim Jong Un mentre si avvicina al suo decimo anniversario", spiega Jean H. Lee, un esperto di Corea presso il Wilson Center. "Kim vuole rafforzare il mito che lo vede governare per mandato divino".

Progetti come quello di Samjiyon sono particolarmente significativi per Kim, in una fase in cui il paese attraversa difficoltà economiche estreme dopo quasi due anni di chiusura per la pandemia che hanno interrotto il flusso della maggior parte delle merci e del cibo nel paese. Alla sua ultima apparizione pubblica a metà ottobre, ha Kim ha mostrato le ultime armi nucleari e non solo della Corea del Nord, inclusa la versione di un'arma "ipersonica". Il dittatore non si vedeva in pubblico da 35 giorni, la sua assenza più lunga dal 2014.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli