##Nordcorea lancia due missili a corto raggio sul Mar del Giappone

Coa

Roma, 25 lug. (askanews) - Le autorità della Corea del Sud hanno fatto sapere che Pyongyang ha lanciato due missili verso il Mare del Giappone per protestare contro le esercitazioni militari congiunte tra Seoul e Washington, complicando gli sforzi per rilanciare i negoziati sul programma nucleare. Gli Stati Uniti hanno precisato più tardi che si è trattato di missili a corto raggio. Il Giappone, da parte sua, ha definito il lancio "estremamente spiacevole".

Quello odierno è il primo test missilistico dall'incontro improvvisato del mese scorso tra Donald Trump e Kim Jong Un nella zona demilitarizzata (DMZ) che divide la penisola coreana. In quella occasione il presidente degli Stati Uniti e il leader nordcoreano hanno concordato di riprendere i colloqui, ma questo impegno non si è ancora concretizzato e Pyongyang ha recentemente ammonito che il processo potrebbe bloccarsi se le manovre militari congiunte tra la Corea del Sud e gli Usa dovessero andare avanti come programmato, nel prossimo mese di agosto.

Lo Stato Maggiore della Difesa della Corea del Sud ha annunciato che i due missili sono stati lanciati poco dopo l'alba da Wonsan, sulla costa orientale della Corea, ed hanno viaggiato per 430 chilometri prima di schiantarsi. "Il nostro esercito sta monitorando attentamente la situazione in caso di ulteriori lanci ed è pronto a reagire", ha aggiunto lo Stato Maggiore. "Chiediamo al Nord di cessare le operazioni che non contribuiscono ad allentare le tensioni militari", ha affermato da parte sua Choi Hyun-soo, portavoce del ministero della Difesa sudcoreano, citato dall'Afp.(Segue)