Nordcorea promette un "regalo" di Natale per gli Usa -2-

Ihr

Roma, 4 dic. (askanews) - In una dichiarazione tradotta sull'agenzia di stampa dello stato, Ri Thae Song, un primo vice ministro del ministero degli Esteri nordcoreano che si occupa di affari statunitensi, ha accusato i responsabili politici Usa di sfruttare i colloqui con Kim Jong Un per motivi politici interni.

"Il dialogo propagandato dagli Stati Uniti non è, in sostanza, nient'altro che uno sciocco trucco per mantenere la Repubblica democratica popolare di Corea legata al dialogo e usarlo a favore della situazione politica e delle elezioni negli Stati Uniti", ha detto Ri. "Dipende interamente dagli Stati Uniti quale regalo di Natale sceglierà di ottenere", ha aggiunto Ri.

Nel 2017, la Corea del Nord definì il suo primo lancio di prova di un missile balistico intercontinentale come un "regalo" per gli Stati Uniti durante la festa del 4 luglio. Quel lancio scatenò un duro contenzioso, lungo mesi tra le due parti. Ciò che accadrà nelle prossime settimane determinerà probabilmente se il prossimo cosiddetto "regalo di Natale" di Washington si rivelerà altrettanto "volatile".(Segue)