Norvegia, fondo sovrano dovrebbe investire in minor numero società - governo

·1 minuto per la lettura
Banca centrale norvegese, anche sede del fondi sovrano del Paese

OSLO (Reuters) - Il fondo sovrano norvegese, il più grande al mondo con i suoi 1.300 miliardi di dollari, dovrebbe ridurre la dimensione del suo indice di riferimento globale del 25%-30% in modo da poter seguire meglio le società, soprattutto escludendo le small cap.

E' quanto propone il ministero delle Finanze norvegese.

La mossa riflette la crescente consapevolezza tra gli investitori internazionali dei rischi nel campo della governance ambientale, sociale e corporate (Esg), in cui il fondo norvegese ha spesso dettato il passo.

L'indice di riferimento del fondo verrebbe tagliato a circa 6.600 società dalle attuali 8.800, si legge nella raccomandazione annuale del ministero delle Finanze al parlamento.

Il fondo inoltre dovrebbe escludere al momento nuove aziende dai mercati emergenti, inclusa l'Arabia Saudita, nell'indice che ne governa gli investimenti.

Al momento il fondo possiede quote in circa 9.100 società e un indice più contenuto potrebbe, col tempo, portare ad un taglio nel numero di società partecipate.

(Tradotto da Luca Fratangelo a Danzica, in Redazione a Milano Sabina Suzzi, luca.fratangelo@thomsonreuters.com, +48587696613)