Norvegia, un uomo armato di arco e frecce uccide almeno 5 persone

·2 minuto per la lettura
epa09522322 Police is investigating a site of an attack in Kongsberg, Norway, 13 October 2021. According to Kongsberg Police chief Oyvind Aas, several people were injured and some killed in a attack with a weapon, supposed to be a bow and arrows. The perpetrator was arrested and Police is investigating the crime scenes around the city center of Kongsberg.  EPA/HAKON MOSVOLD LARSEN  NORWAY OUT (Photo: HAKON MOSVOLD LARSENEPA)
epa09522322 Police is investigating a site of an attack in Kongsberg, Norway, 13 October 2021. According to Kongsberg Police chief Oyvind Aas, several people were injured and some killed in a attack with a weapon, supposed to be a bow and arrows. The perpetrator was arrested and Police is investigating the crime scenes around the city center of Kongsberg. EPA/HAKON MOSVOLD LARSEN NORWAY OUT (Photo: HAKON MOSVOLD LARSENEPA)

Un uomo ha fatto strage a Kongsberg, nel sud-est della Norvegia: armato di arco e frecce, ha iniziato a prendere di mira i passanti in diverse zone della cittadina. Il bilancio, ancora provvisorio e non ufficiale, è di almeno cinque morti, tra cui un agente colpito alla schiena.
La polizia, intervenuta in forze, ha arrestato una persona, affermando che si tratta dell’autore dell’attacco e che ha agito da solo. Al momento non si esclude l’ipotesi dell’attentato terroristico, anche se secondo gli inquirenti è ancora troppo presto per affermarlo. In questo quadro, sono stati frattanto allertati i servizi di intelligence interni, come riferiscono alcune fonti. Secondo l’emittente TV2, l’aggressore aveva anche altre armi, tra cui un coltello.
“Possiamo purtroppo confermare che ci sono diversi feriti e sfortunatamente anche molti morti”, ha detto il funzionario della polizia locale Oyvind Aas, senza aggiungere ulteriori dettagli e ribadendo che “l’uomo che ha commesso questo atto è stato arrestato dalla polizia e, secondo le nostre informazioni, c’è solo una persona coinvolta”.
L’attacco è avvenuto poco prima delle 18:30 nel centro della cittadina ad 85 km da Oslo, e in breve tempo sul posto sono arrivate decine di veicoli di emergenza, tra cui ambulanze, auto della polizia che ha iniziato a pattugliare la zona anche dall’alto, con gli elicotteri, mentre le autorità hanno chiesto ai residenti di rimanere in casa. La polizia ha fatto sapere che “ci sono diverse scene del crimine”: secondo alcune informazioni, un supermercato vicino a una zona residenziale e un dormitorio per studenti. Diversi quartieri vicini alla zona dell’attacco sono stati quindi isolati con transenne mentre sul posto è arrivata anche una squadra di artificieri.
Secondo l’emittente Nrk, che cita informazioni raccolte sui social network, l’aggressore avrebbe anticipato già da diversi giorni l’intenzione di compiere una strage con un post sul suo canale YouTube, dando anche una dimostrazione della sua abilità con arco e frecce. Secondo le stesse fonti il suo nome sarebbe Rainer Winklarson, ma la notizia non ha trovato ancora conferma.
La Norvegia è stata pesantemente scossa dieci anni fa, il 22 luglio 2011, quando un estremista di destra, Anders Behring Breivik ha compiuto una strage di ragazzi nel corso di una manifestazione della gioventù laburista sull’isola di Utoya e facendo esplodere, poco prima una bomba vicino alla sede del governo a Oslo. Il terribile bilancio fu di 77 morti.

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli