Norvegia: vuoi commentare una notizia? Prima fai un test

Duccio Fumero
“Chiediamo appena 15 secondi, per rispondere ad alcune domande relative al contenuto del servizio che si vuole commentare. In tal modo ci possiamo liberare dai commenti inopportuni” (Credits – Flickr/Alan Levine)

E’ un classico soprattutto sui social o sui siti internet, ma riguarda anche le radio. La gente legge il titolo di una notizia, non approfondisce, non legge o ascolta l’articolo, ma commenta. Spesso con commenti fuori luogo, con insulti e quasi sempre senza dare un contributo interessante o utile alla discussione. Anzi. Ma come combattere questi interventi fatti da quelli che Enrico Mentana ha definito “webeti”?

In Norvegia una radio, la NRKBeta, ha trovato una possibile soluzione. Prima di permettere agli ascoltatori di lasciare un commento in radio o sulla pagina web della radio, la radio sottopone gli ascoltatori a un breve test. Nulla di complicato, poche domande, ma che servono a capire se chi vuole commentare ha effettivamente ascoltato o letto la notizia, l’ha compresa e, dunque, può commentare con cognizione di causa.

“Chiediamo appena 15 secondi, per rispondere ad alcune domande relative al contenuto del servizio che si vuole commentare. In tal modo ci possiamo liberare dai commenti inopportuni di chi magari critica o insulta senza aver letto” ha spiegato il direttore del sito norvegese, Marius Arneson. Insomma, niente commenti che nulla hanno a che fare con la notizia riportata, né insulti o prese di posizione basate solo sul titolo, senza che ci si sia presi la briga di ascoltare, leggere e capire la notizia.

“Abbiamo pensato di dover fare la nostra parte per cercare di garantire che la gente sia davvero online sul sito dove vuole inviare un commento, prima che lo invii. Se tutti sono convinti e sicuri che quello è l’articolo, il contenuto di cui si parla, ognuno ha una base più solida per inviare un commento e partecipare al dibattito” ha concluso Stale Grut, uno dei redattori.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità