** Notiziario novità in libreria ** (7)

·2 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

(Adnkronos) – E' in libreria con HarperCollins il nuovo libro di Alberto Angela 'L’Inferno su Roma. Il grande incendio che distrusse la città di Nerone', il secondo volume della Trilogia di Nerone nel quale viene raccontato il grande incendio che investì la Città Eterna nel 64 d.C. “La belva si è svegliata – si legge nel libro – è cresciuta, si nutre, si riproduce… e si muove in cerca di altro cibo. A vederlo così, il fuoco non sembra un elemento ma un essere vivente. Proprio come un predatore segue l’odore delle vittime, il fuoco cerca l’ossigeno. A volte si avvita dentro impercettibili correnti d’aria ascensionali e si alza come un cobra.” È lui il protagonista indiscusso di questo libro e artefice del colossale incendio che cambia per sempre Roma.

Nell’arco di nove lunghissimi giorni, avanza per le strade, si infila in ogni vicolo, distrugge case, edifici e botteghe, ferisce e uccide moltissime persone. Tutti i vigiles della città – compresi Vindex e Saturninus, già menzionati nel primo volume della Trilogia di Nerone durante la loro ronda di addestramento – entrano in azione e mettono in campo ogni mezzo dispo­nibile per arginare le fiamme, ma la situazione è gravissima, peggiora di ora in ora e il fuoco non dà tregua. In una corsa contro il tempo e contro le forze della natura (compreso il libeccio che spira impietoso), quegli uomini eroici ingaggeranno una lotta all’ultimo respiro per salvare la città. Con un approccio multidisciplinare, Alberto An­gela ha individuato ogni possibile fonte che potesse aiutarlo a spiegare e descrivere questa immensa tragedia.

Partendo dai testi degli autori antichi che hanno raccontato il Grande incendio del 64 d.C. e studiando i dati archeologici, ha coinvolto un gruppo di esperti quali storici, archeologi, altri studiosi, meteorologi e vigili del fuoco per capire e ricostruire nel modo più fedele e verosimile pos­sibile le dinamiche dell’incendio, nonché le reazioni e i comportamenti delle persone realmente esistite all’epoca, da quelle più note come Nerone e Tigellino a quelle sconosciute come il pretoriano Primus. Con questo suo libro, il secondo della Tri­logia di Nerone, l’autore offre una ricostruzione plausibile e minuziosa, un racconto storico avvin­cente e davvero straordinario che conquista il lettore fin dalle prime pagine.

(segue)