"Novak Djokovic è come Gesù", dice suo padre

·1 minuto per la lettura

AGI - Il padre di Novak Djokovic ha definito il tennista "Spartacus" e "leader del mondo libertario". E l'intera famiglia del tennista ha voluto rimarcare che lui non ha violato alcuna legge o regolamento australiano nel tentativo di entrare nel Paese e giocare il Grande Slam e che quanto sta accadendo è "il più grande scandalo diplomatico-sportivo della storia".

Il padre del tennista, Srdjan Djokovic, ha descritto suo figlio come "un idolo, la luce in fondo a un tunnel" di fronte "all'oligarchia politica occidentale" che "si crede che il mondo sia suo". E ha paragonato il tennista a "Gesù Cristo, che hanno crocifisso", sostenendo che alcuni stanno ora cercando di "crocifiggere, umiliare e mettere in ginocchio" il figlio.

"È una lotta politica che non ha nulla a che fare con lo sport", ha insistito l'uomo, in una conferenza stampa a Belgrado, definendo il premier australiano Scott Morrison uno "svergognato" che attacca l'"orgoglio" del mondo libero.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli