Novak Djokovic e quel sogno chiamato Grande Slam

·2 minuto per la lettura

AGI - Novak Djokovic sogna sempre di più di completare nel 2021 il 'Grande Slam'. Dopo le vittoria agli Australian Open, contro Medvedev, al Roland Garros su Stefanos Tsitsipas, e a Wimbledon contro Matteo Berrettini. Il tennista serbo e arrivato a un solo passo dal completare l'opera e punta ora a conquistare, nell'anno solare, anche gli Us Open, l'ultimo grande torneo che compone questo straordinario traguardo, uno dei più prestigiosi e difficili del panorama sportivo mondiale.

"Spero che possa accadere. Io ci proverò senz'altro", ha detto alla fine del match contro il tennista romano a Londra. "Sono in grande forma e gioco il mio miglior tennis nei tornei dello Slam. Questa sarà la mia priorità per il resto della carriera".

Per comprendere quanto tutto ciò sia estremamente complicato basti ricordare che gli unici, in ambito maschile, a riuscirci sono stati l'americano Don Budge, da dilettante, nel 1938 e l'australiano Rod Laver, sia da dilettante, nel 1962 che da professionista, nel 1969, dopo la nascita dell'era 'open'.

Tra le donne, invece, possono vantare questo traguardo Maureen Connolly nel 1953, Margaret Smith Court nel 1970 e Steffi Graf nel 1988. La tennista tedesca, in verità, ottenne il Grande Slam d'Oro perché alle 4 vittorie degli Slam aggiunse la medaglia d'oro ai Giochi Olimpici di Seul.

L'origine del nome è controversa ma l'opzione più accreditata è quella che assegna al giornalista del New York Times, John Kieran, la paternità. Il cronista la usò parlando dei successi del tennista australiano Jack Crawford agli Australian Open, al Roland Garros e a Wimbledon nel 1933 e della possibilità, conquistando anche gli US Open, di realizzare quello che nel bridge viene per l'appunto definito "grande slam".

Fu un altro campione, Fred Perry, a impedire a Crawford di conquistare l'ultimo trofeo e a far svanire il suo sogno. Djokovic proverà quindi a entrare nella ristretta cerchia di tennisti che sono riusciti ad accedere nell'Olimpo di questo sport. Il numero del mondo, del resto, ha già conquistato quello che viene chiamato "Piccolo Slam", ovvero conquistare i quattro tornei in due anni consecutivi: nel 2015 vinse Us Open e Wimbledon, dodici mesi dopo Australian Open e Roland Garros.

A fargli compagnia in questo ristretto gruppetto ci sono altre due campionesse: Martina Navratilova (1983-1984), ancora Steffi Graf (1993-1994) e Serena Williams (2014-2015). Djokovic, inoltre, in carriera è l'unico ad aver conquistato tutti i tornei dello Slam almeno due volte. Con la vittoria di oggi, inoltre, Djokovic ha raggiunto Roger Federer e Rafa Nadal in cima alla classifica dei tennisti con più tornei del Grande Slam vinti in carriera, ben 20. Seguono Sampras (14), Emerson (12) Borg e Laver (11) Tilden (10). In ambito femminile la leader di tutti i tempi è Serena Williams con 23 davanti a Steffi Graf (22), Chris Evert e Martina Navratilova (18). 

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli