Novant’anni fa Marconi “accendeva” la statua del Redentore a Rio

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 12 ott. (askanews) - La statua del Cristo Redentore di Rio de Janeiro, simbolo della metropoli, compie novant'anni: nell'occasione, il monumento venne "acceso" da Roma grazie a un segnale radio inviato da Guglielmo Marconi - o almeno questa è la versione ufficiale. La stampa brasiliana non manca infatti di citare una versione alternativa secondo cui il ponte radio - che dipendeva da diverse stazioni intermedie - non funzionò nel modo dovuto e l'accensione dell'illuminazione avvenne in situ. Sia come sia le autorità brasiliane hanno deciso di commemorare l'evento con una serie di cerimonie fra le quali sipcca il prossimo 16 ottobre una rivisitazione dell'accensione a distanza (questa volta sicuramente senza impacci tecnici) che vedrà protagonista Elettra Marconi, la figlia dello scienziato. Per celebrare il coinvolgimento del nostro Paese la statua verrà illuminata con i colori della bandiera italiana, mentre la Villa Griffone, residenza dei Marconi, sarà illuminata con quelli della bandiera brasiliana.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli